Contrastare la degenerazione dell’artrosi con infiltrazioni di acido ialuronico

L’acido ialuronico è sempre più utilizzato: perché? Quali sono le sue caratteristiche? Quali benefici porta?

Acido ialuronico: diamo un’occhiata da vicino

L’acido ialuronico è un prodotto del corpo umano e una componente fondamentale dei tessuti connettivi. Ha, infatti, funzione idratante e dona elasticità, resistenza ai tessuti.

Una molecola di ialuronico è costituita da due molecole di zuccheri semplici con polarità negativa che, respingendosi a vicenda, le conferiscono la caratteristica elasticità. La sua solubilità nell’acqua lo rende ancora più efficiente.

Quali sono le zone del corpo con maggior presenza di acido ialuronico?

  • Liquido sinoviale (liquido presente nelle cavità articolari).
  • Pelle.
  • Cartilagini.
  • Occhi.
  • Tendini.

 

Perché l’acido ialuronico è così importante?

La capacità dell’acido ialuronico di rendere i tessuti forti ed elastici è estremamente utile nel trattamento medico delle articolazioni. Attraverso le infiltrazioni, infatti, è possibile lubrificare e nutrire le componenti articolari, con un duplice effetto:

  • Viscosupplementazione: agisce sull’articolazione a livello meccanico.
  • Viscoinduzione: nutre l’articolazione a livello biologico.

 

Con lo scorrere del tempo, tuttavia, la quantità di ialuronico prodotta dal nostro corpo diminuisce. In queste condizioni, i tessuti si indeboliscono e vanno incontro a un facile deterioramento.

 

Come combattere la degenerazione artrosica delle articolazioni?

In ambito ortopedico, l’acido ialuronico ha trovato un largo impiego grazie ai risultati positivi ottenuti con le infiltrazioni nei trattamenti conservativi dell’artrosi di anca e ginocchio. L’artrosi è una patologia a carattere degenerativo che può essere eliminata, esclusivamente, con l’impianto di protesi.

 

Come avvengono le infiltrazioni?

La terapia infiltrativa consiste in una iniezione intra-articolare con effetti anti-infiammatori e analgesici. In questo caso, quindi, l’acido ialuronico modera il dolore, migliora la mobilità articolare e previene la degradazione della cartilagine.

Si utilizzano infiltrazioni di 20 mg di acido ialuronico, una volta a settimana, per cinque settimane. Di solito si ripete il ciclo un paio di volte all’anno.

L’importanza delle infiltrazioni di acido ialuronica si riscontra nella vita di tutti i giorni: il soggetto migliora la mobilità articolare, riduce il dolore ed è in grado di riprendere le attività quotidiane. Senza fastidi e difficoltà.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+